loading...

mercoledì 23 giugno 2010

Un mondo di egoisti





La società di oggi sembra basata sull'egoismo e l'egocentrismo. 
A che serve però essere prepotenti anche nelle piccole questioni di tutti i giorni? 
Cerchiamo di vivere meglio, 
curandoci anche di non mancare di rispetto agli altri.



In treno con cellulari dalle suonerie più assurde che disturbano tutto il vagone, in macchina sempre di fretta tanto da non riuscire a fermarsi per far attraversare un anziano, durante le file agli sportelli sgomitanti per cercare di superare. Tutte situazioni all’ordine del giorno, dove si è persa l’attenzione per il rispetto degli altri a favore di una visione egocentrica, cinica e arrogante. Ma perché siamo diventati così?

Egoismo
Con il termine egoismo si intende un insieme di comportamenti finalizzati unicamente, o in maniera molto spiccata, a raggiungere dei fini e obiettivi che ci si è posti, anche a costo di danneggiare, o comunque limitare, gli interessi del prossimo. Nella società odierna viviamo quotidianamente episodi di egoismo, quando si va in giro per la strada svestiti e seminudi, senza pensare che si vive in una società con altre persone e non su una spiaggia, al volante di una macchina che rende potenti nei confronti di passanti e ciclisti, nei luoghi pubblici, quando costringiamo gli altri ad ascoltare le nostre conversazioni telefoniche perché teniamo un tono di voce troppo alto.

Egoismo e egocentrismo: perché
Egocentrismo, ma anche indolenza e menefreghismo: tutto questo è un mix micidiale che causa comportamenti sempre più sgarbati. È come se gli altri non ci fossero, non esistessero, e il nostro sguardo si concentra solo su noi stessi, e quando ci accorgiamo di non essere soli al mondo, la presenza degli altri diventa un ostacolo da superare. Si vive in una giungla metropolitana dove l’importante è arrivare per primi, a scapito degli altri. È come se ci si sentisse dominanti e vedessimo le persone intorno a noi deboli e facilmente superabili.
È un modo inconscio di esibirsi e gratificarsi, velato da un forte senso di protagonismo; si cerca un pubblico a cui mostrare se stessi e le proprie capacità, solo perché in fondo si è deboli.
Quando siamo egoisti perdiamo alcuni valori fondamentali come il senso della distanza come gesto di rispetto, della cortesia e di una gentilezza nei modi.

Come cambiare
Quando ci si accorge che il proprio comportamento è un po’ fuori dalle righe e vogliamo rientrare, non è poi così difficile. Bisogna recuperare alcuni valori, la buona educazione, la gentilezza che non è formalismo, ma attenzione per chi sta vicino. Si scaccia l’egoismo piano piano, quotidianamente imparando a considerare l’interesse degli altri e mettendo se stessi in secondo piano, se necessario, senza considerarsi dei falliti. Solo così è possibile uscire dalla povertà spirituale della così detta generazione egocentrica, dal troppo individualismo e egocentrismo tipico della nostra società.

Come difendersi
Quando siamo noi a subire atteggiamenti egoistici degli atri ci si sente indifesi e incapaci a reagire. Il consiglio più importante è quello di sforzarsi di riportare tutto, anche le cose più spiacevoli, alle giuste dimensioni, riuscire se possibile a non farsi irritare e soprattutto imparare a non farsi coinvolgere in reazioni esagerate e fuori misura. Bisognerebbe riuscire a mantenere il senso della realtà e non rispondere alle provocazioni, solo così si può vivere meglio.

-


.

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog personalizzati , guarda : www.cipiri.com

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Elenco blog Amici

E-BOOK

Sosteniamo Mundimago

Poni una Domanda e Clicca il bottone Bianco


CLICCA QUI SOTTO
.



Google+ Followers

Visualizzazioni totali