loading...

mercoledì 8 settembre 2010

Cistite


Fastidiosa e subdola, la cistite è uno dei disturbi femminili più frequenti.


La cistite spesso colpisce durante le ferie o al rientro, dopo bagni di sole e di mare. Si manifesta con dolori al basso ventre, bruciore e difficoltà durante la minzione. Le sue origini sono batteriche, per questo spesso è necessaria una cura antibiotica, ma anche porre attenzione alla dieta e ad alcune semplici regole igieniche. Vediamo quali sono i consigli utili.
Cos’è
La cistite è un’infiammazione della vescica, l’organo che raccoglie l’urina prima che venga espulsa. La maggior parte delle volte questo disturbo è causata da batteri che popolano l’ultimo tratto dell’intestino e che possono raggiungere la vescica dall’esterno, risalendo attraverso l’uretra, oppure dall’interno, trasportati dal sangue o provenienti da organi come i reni.
Nell’80% dei casi la cistite è causata dal batterio Escherichia, un organismo presente nelle feci e che popola l’intestino. In altri casi i responsabili sono alcuni germi intestinali come lo Stafilococco epidermis, lo Streptococco fecalis e il Proteus vulgaris, che scatenano la cistite anche con il semplice uso di un asciugamano o da scarsa igiene.
Come si manifesta
Le manifestazioni tipiche sono il bisogno frequente di urinare, il dolore e il bruciore al momento del fare la pipì, la sensazione di pesantezza e di bisogno di svuotare di continuo la vescica. Spesso poi le urine sono maleodoranti e hanno un colore torbido, con eventuali tracce di sangue o pus. Nei casi più acuti si aggiunge anche febbre e brividi tipici dell’infezione allo stadio avanzato.
Prevenire la cistite
Ci sono alcune semplici regole, che se adottate quotidianamente possono ridurre il rischio di contrarre la cistite.
  • Corretta igiene personale: è importante che le donne, dopo ogni defecazione e ogni rapporto sessuale, si lavino correttamente con un detergente intimo dal ph leggermente acido, con movimenti che vanno dal davanti al dietro, in modo da evitare il trasporto dei batteri.
  • Intestino pulito: la stitichezza favorisce la comparsa di cistite, perché le feci che ristagnano nella vescica aumentano il proliferarsi di germi.
  • Attenzione all’abbigliamento: la biancheria intima sintetica o i pantaloni troppo aderenti possono impedire la normale traspirazione delle parti intime e favorire la diffusione dei batteri; anche il costume bagnato, alla lunga crea la condizione favorevole per i batteri.
  • Sicurezza nei rapporti sessuali: avere rapporti sessuali occasionali non protetti causa cistite. Bisognerebbe evitare le creme spermicide, le spirali e i diaframmi che sono veicolo di batteri. Prima e dopo un rapporto sessuale è consigliato svuotare la vescica.
Cura
In caso di sintomi sospetti, l’ideale sarebbe eseguire un esame delle urine, per poi seguire la terapia antibiotica migliore. Inoltre è consigliato bere molta acqua, mangiare in bianco, eliminare caffè e spezie, fritti e agrumi. Tra i rimedi verdi il mirtillo rosso è sicuramente il migliore; ma anche gli infusi di uva ursina e la pilosella sono ottimi per liberare la vescica e disinfiammarla.
Mai trascurare i sintomi
Se trascurata o non curata adeguatamente la cistite può ripresentarsi nel tempo e in questi casi diventa cronica e può intaccare gli organi vicini come reni e vie urinarie. In questi casi è importante recarsi dal ginecologo per effettuare controlli adeguati e seguire la terapia più mirata.


donna, moglie e madre di famiglia

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog personalizzati , guarda : www.cipiri.com

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Elenco blog Amici

E-BOOK

Sosteniamo Mundimago

Poni una Domanda e Clicca il bottone Bianco


CLICCA QUI SOTTO
.



Google+ Followers

Visualizzazioni totali